Vantaggi del simulatore rispetto alla corsa all’aperto

Un tapis roulant ha diversi vantaggi rispetto alla semplice corsa.

Variabilità dei programmi . Puoi impostare una varietà di programmi di allenamento o regolare manualmente la velocità di corsa e l’angolo di salita ed essere indipendente dal terreno.

Visualizzazione dei progressi. I progressi dell’utente possono essere monitorati da velocità, tempo, frequenza cardiaca, distanza regolarmente registrati.

Comodità . Puoi guardare la TV e allenarti con qualsiasi tempo, dimenticando che stai correndo durante un allenamento a bassa intensità. Non è necessario portare con sé una bottiglia d’acqua, è più facile (soprattutto con gli specchi) mantenere la corretta tecnica dei movimenti. Sentendoti male o sopravvalutando le tue capacità, puoi sempre fermarti e non continuare a correre o camminare verso casa. Il comfort extra è una motivazione in più.

Puoi esercitarti con qualsiasi tempo senza uscire di casa. Per coloro che amano semplicemente correre nella natura, questo non è davvero necessario. Ma per coloro che non vogliono attirare l’attenzione di qualcun altro e alzarsi per una corsa un’ora prima, è semplicemente necessario un simulatore a casa.

Ammortizzazione e cintura da corsa . La pista è ben ammortizzata e aiuta a ridurre lo stress su ginocchia, legamenti e colonna vertebrale. Su una superficie perfettamente piana, non c’è rischio di ferirsi inciampando su qualcosa o calpestando senza successo un’irregolarità. La superficie più dura è il cemento, poi l’asfalto, lo sterrato, il tropico non asfaltato, il terreno accidentato. In termini di rigidità, un tapis roulant può essere paragonato a un terreno accidentato.

Identità del movimento . Le sensazioni della corsa sul tapis roulant e in condizioni naturali sono simili, le capacità motorie della corsa e il lavoro dei muscoli principali sono le stesse (non importa se ci muoviamo in superficie o la superficie si muove sotto di noi), il tapis roulant allena bene la tecnica: la corsa va fatta ad un ritmo costante per non calpestare il sentiero, i passi devono essere resi più morbidi e fluidi.

Svantaggi del simulatore rispetto alla corsa per strada 

Spesso è noioso e monotono. C’è una differenza nelle risposte psicosomatiche e comportamentali. Quando una persona riceve impressioni reali, si attivano i nostri istinti animali di autoconservazione e apprendimento, in modo che una persona diventi automaticamente più attenta, anche a livello inconscio. Tuttavia, devo dire che gli allenamenti quotidiani ripetitivi nel parco possono fare il loro lavoro e una persona perderà in gran parte questo vantaggio.

È più facile per i professionisti esercitarsi sul tapis roulantpiuttosto che correre sul terreno, poiché non porti il ​​tuo peso nello spazio ed eviti irregolarità accidentali della superficie. Per l’orizzontale, questa differenza è di circa il 10%. Durante la corsa, l’inclinazione naturale del corpo in avanti, rispetto all’asse verticale, è di 4-6 °. Sul simulatore, l’inclinazione viene utilizzata all’inizio e l’accelerazione per creare l’inerzia del movimento, contrastando la forza di spostamento e viene temporaneamente memorizzata come memoria neuromuscolare del movimento. Ma poiché questo crea un carico aggiuntivo sui muscoli, la posizione del corpo dopo pochi minuti (con l’inizio di un leggero affaticamento) ritrova l’equilibrio del baricentro e si raddrizza fino a 2° -3°. I progettisti dell’attrezzatura non effettuano pendenze negative delle lame del tapis roulant per motivi di sicurezza, lasciando al resto la libertà di scelta. Per simulare la corsa in condizioni naturali, è necessario modificare l’angolo di salita e utilizzare un ventilatore, il cui flusso crea convezione e una resistenza dell’aria estremamente bassa. E quando si simula una corsa regolare (stadio, arena), è necessario stabilire un aumento stabile di 1 ° -2 °.

Un passo corto sta diventando sempre più comune , a causa della lunghezza e della larghezza della tela.

Superficie . Quando corri all’aperto, corri su superfici diverse: pietra, dura, morbida, umida, asciutta e le loro varie combinazioni e pendenze. Correre su queste superfici crea sfide che aumentano la percezione e la capacità del sistema nervoso e muscolare di “riconoscere” gli effetti dei diversi tipi di terreno. Questo è molto importante non solo per i corridori, poiché influenza l’equilibrio, la forza, la tecnica e l’efficienza della corsa . La superficie della pista è perfettamente piana e con un programma di ammortizzazione ben definito. Per questo motivo, il corpo entra in un certo ritmo e si rilassa, ad es. non si allena completamente: molti sistemi non ricevono più esperienza e carichi utili. T

Temperatura e aria . Solitamente un fitness club deve disporre di condizionatori e umidificatori che mantengano il microclima desiderato, ma non sempre la temperatura è inferiore a 18-20°C (la temperatura ideale per le gare di maratona e endurance è di circa 10°C) e umidità entro il 40% – 60% e, cosa più importante, non c’è convezione (movimento d’aria) durante la corsa in pista, quindi l’efficienza della radiazione e della dissipazione del calore, l’evaporazione dell’acqua e la conduttività termica dell’aria si deteriorano, il che porta al surriscaldamento e all’eccessiva disidratazione.

Mancanza di aerodinamica naturale . Nell’atletica e in molti altri sport, ci sono norme per la forza massima di un vento in poppa, vento contrario o vento laterale durante le competizioni e la fissazione dei record. Quando ti alleni su un tapis roulant, non superi la naturale e irregolare resistenza dell’aria, che crea un carico utile così complesso e in continua evoluzione (velocità, raffiche, vento multidirezionale, velocità di movimento) che è impossibile riprodurlo esattamente, puoi prova a compensare solo parzialmente con un ventilatore.

Supporto su corrimano . L’appoggio sui corrimano cambia notevolmente la tecnica anatomica del movimento rettilineo, alla quale il corpo non è adattato per l’assenza di sollecitazioni in natura. E la rotazione torsionale, che deve essere smorzata nel tronco lombare, viene parzialmente smorzata nelle articolazioni sottostanti, creando in esse una coppia significativa, che, soprattutto nell’articolazione del ginocchio, porta a lesioni pericolose. Pertanto, se hai bisogno di riposare, puoi ridurre l’angolo o la velocità di salita, in casi estremi, è meglio scendere dalla cinghia mobile sulle pedane.

Torna in alto